Like brothers on a hotel bed.

15 12 2009

[‘Cause now we say goodnight from our own separate sides.]

La colpa è di Milano.

Che poi, alla fine, mi sento un po’ come le foto del tramonto.
Che son belle, eh.
Ma son quelle foto che fanno un po’ tutti. Che spesso vengono storte, poichè teniamo la macchina fotografica non proprio dritta, in modo che l’orizzonte poi diventi una linea piuttosto brutta e inesistente, buttata lì a caso. E i colori sono brutti, poco veri.

Oppure, come i post-it che non si attaccano più.
Che, ovunque li metti, dopo poco si staccano e cadono. E non c’è più speranza di riattaccarli.

O quando hai tantissimo tempo libero, ma non hai nulla da fare.

Tutto mi annoia.

La colpa è di Milano.


Photo by Terry Richardson

Annunci




Così.

15 12 2009

Ore 4.23.

[L’altalena in cui volavi, disegnando archi in aria che vedevo solo io.]

Ricomincio. Da un nuovo nulla.
Respiro.
Resisto.

Così.